Come riparare una camera d'aria

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come riparare una camera d'aria

Messaggio  mimmo il Gio 03 Dic 2009, 21:29

Se non si usa il lattice è normale bucare.
Durante le escursioni conviene portarsi appresso una o più camere di scorta in maniera tale da poter rimandare la riparazione ad un momento di maggior calma. In tal caso si sostituisce la camera e si continua il giro.
In alternativa si può usare una pezza autoadesiva che permette una riparazione veloce, anche se non definitiva.



Più tardi a casa si potrà provvedere alla riparazione della camera forata.
Per prima cosa bisognerà estrarla dalla ruota e individuare il buco.

Per smontare il copertone bisogna fare uso delle apposite leve (cacciacopertoni), ottime quelle gialle della Michelin che possono essere usate anche come spessori per i freni a disco.



Sgonfiare completamente la camera e, infilando una leva tra copertone e cerchio, far stallonare il copertone, ripetere l'operazione con una seconda leva posizionata una decina di cm dopo la prima. Tirati fuori 10 cm di tallone continuare a stallonare il resto del copertone agendo con la leva sotto il pezzo stallonato.
Spesso, una volta stallonato il primo pezzo di copertone non è più possibile inserire la seconda leva, in tal caso conviene inserire contemporaneamente 2 leve a distanza di circa 10 cm e azionarle contemporaneamente.
Stallonato completamente il copertone è possibile estrarre la camera dopo aver tolto il cappucceto e la vite di fermo (se c'è).
Gonfiare la camera e immergerla in una bacinella piena d'acqua, aiutati dalle bollicine individuare il foro e continuare con calma per tutta la circonferenza, a volte i fori sono più di uno.
Segnare con una penna il foro, facendoci intorno un cerchio, asciugare e risgonfiare la camera.
Usando l'apposita grattuggia in dotazione nei kit di riparazione, irruvidire la superficie intorno al foro allargandosi abbondantemente anche oltre la dimensione della toppa che si andrà a mettere.
Scopo di questa operazione non è di ripulire la parte, ma d'irruvidirla, ecco perché è preferibile usare la grattuggia piuttosto che la carta vetrata.
Posizionare un po' di mastice sul foro e stenderlo uniformemente con un dito su tutta la superficie irruvidita (ben oltre le dimensioni della toppa), il mastice deve essere un velo leggero, inutile abbondare.
Attendere qualche secondo l'essiccazione del sottile strato e aggiungerne un altro sempre molto leggero.
Non occorre mettere il mastice anche sulla toppa.
La toppa di riparazione è di solito conservata tra due pellicole, una di stagnola e una di cellophane, togliere la stagnola lasciando il cellophane e, appena il mastice è asciutto, posizionare la toppa sul foro e pressarla con forza.
Per far questo è preferibile poggiare la camera su un tavolo e schiacciare la toppa col pollice facendo aderire bene soprattutto le estremità, solitamente di colore arancione.

Non avendo a disposizione le toppe commerciali



è possibile utilizzare un pezzo di camera d'aria tagliato a misura; in questo caso però occorre irruvidire con la grattuggia anche la toppa e spalmarla di mastice.

Prima di rimontare la camera controllare la superficie interna del cerchio e del copertone per individuare eventuali spine rimaste conficcate o altri corpi estranei. Controllare eventualmente anche le fasce antiforatura (se ci sono).

Gonfiare leggermente la camera e inserirla tra cerchio e copertone e cominciare ad inserire quest'ultimo partendo dalla zona valvola. Cercare di inserire il tallone evitando di usare il cacciacopertoni, se non ci si riesce stare attenti a non pizzicare la camera con la leva.
Verificare che il tallone sia inserito in maniera uniforme su tutta la circonferenza.
Rigonfiare la ruota.


Alcuni trucchi

La grattuggia o la carta vetrata tendono a cancellare il segno fatto con la penna, per evitare questo, tracciare sul foro una croce di dimensioni superiori a quelle della toppa.

Irruvidire e mettere il mastice con la camera ancora gonfia, l'aria continuando a defluire lascerà un puntino evidente sul mastice e faciliterà il posizionamento ottimale della toppa. In questo caso l'area coperta dal mastice dovrà essere almeno doppia rispetto al solito. Sgonfiare la camera prima di posizionare la toppa. (Franchino, Ostia)

A riparazione finita, spruzzare un po' d'alcol sulla toppa e dargli fuoco con l'accendino. Il calore faciliterà la vulcanizzazione del mastice e renderà facile la rimozione del cellophane. (Rocco, Amantea)
avatar
mimmo
Cazzaro
Cazzaro

Messaggi : 5831
Data d'iscrizione : 20.09.09
Età : 58
Località : RM

http://noebelo.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum