Centrare una ruota

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Centrare una ruota

Messaggio  mimmo il Dom 22 Nov 2009, 15:39

Capita spesso che le ruote si deformino leggermente in seguito ai normali urti dei percorsi sterrati.
Se si hanno i freno a disco tali piccole deformazioni non provocano particolari problemi, nel caso di freni v-brake invece possono portare i cerchi a strisciare contro i pattini a volte impedendo del tutto lo scorrimento della ruota.

E' facile porre rimedio a questi piccoli scostamenti, anche al volo durante le escursioni.

In una ruota a raggi, i "raggi" lavorano tutti a trazione, quindi sarà la loro minor o maggior tensione ad influenzare la centratura del cerchio.

Prendi la ruota da centrare e mettila su di un centraruote, se non ne possiedi uno, usa la tua bicicletta mettendo dei riscontri sulla forcella o sul carro (p.e. una matita fissata con del nastro oppure una fascetta da elettricista) oppure avvicinando i pattini se hai i v-brake.



Adesso fai girare la ruota, quando il cerchio tocca il pattino (o la battuta del centraruote) tendi i raggi che tirano dalla parte opposta, mi raccomando 1/4 di giro per volta e sempre quello prima e dopo il "bozzo" su cerchio, se il "bozzo" é in corrispondenza di un raggio, tira quest'ultimo, il precedente e il successivo; continua così finchè la ruota girerà senza toccare.

N.B. per tendere i raggi occorre avvitare il nipple dall’interno del cerchio, ovviamente è preferibile agire con un tiraraggi dall’esterno, in questo caso si avrà però l’impressione di svitare, cioè bisognerà girare la chiavetta in senso antiorario.


A questo punto avvicina ancora di più i pattini o la battuta del centraruote (1-0,5mm) e ripeti l'operazione.

Se alcuni raggi saranno troppo duri da tirare (magari sei arrivato alla fine della filettatura del nipple), allenta di pochissimo (al massimo 1/4 - 1/2giro) i raggi che si trovano dalla parte del "bozzo".

Così facendo dovresti aver centrato la ruota.

N.B. il metodo suggerito va bene solo per piccoli scostamenti e per zone molto piccole. Per grosse aberrazioni invece è preferibile allentare ampie zone di raggi e poi tenderle di nuovo in maniera omogenea. Ma per far questo bisogna avere una certa esperienza, altrimenti si rischia di combinare disastri.
avatar
mimmo
Cazzaro
Cazzaro

Messaggi : 5831
Data d'iscrizione : 20.09.09
Età : 58
Località : RM

http://noebelo.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum